Disfunzione erettile: un problema di molti italiani

La disfunzione erettile è un problema abbastanza comune, che colpisce circa 3 milioni di uomini italiani. Nonostante molti uomini non intendano fare delle visite specifiche per verificare di esserne affetti, a causa dell’imbarazzo, la disfunzione erettile è un disturbo molto semplice da diagnosticare, tant’è vero che, come ben spiegato sul sito Consigli Benessere, esiste addirittura un’applicazione per smartphone per questo scopo.
Tuttavia, quali sono le cause di questo disturbo?

A causa della complessità di un fenomeno come l’erezione del pene, che coinvolge muscoli, neuroni ed ormoni, le cause sono molteplici e non sempre semplici da identificare. Una delle cause più importanti di questo problema è il fumo: il fumo di sigaretta, infatti, ha importanti effetti negativi sul cervello e sui neuroni, quindi può compromettere la possibilità di avere un’erezione. Un altro fattore molto importante da questo punto di vista, e che ha un meccanismo del tutto simile a quello del fumo di sigaretta, è l’alcol: anch’esso, infatti, è in grado di provocare seri danni al cervello.

In alcuni casi, la disfunzione erettile può essere causate dai medicinali assunti per curare altre sindromi, soprattutto se questi sono a base di farmaci o ormoni che interagiscono e limitano l’ormone maschile per eccellenza, cioè il testosterone; alcuni farmaci che possono avere questo effetto collaterale sono quelli necessari per curare malattie neurologiche o prostratiche, quelli per tenere sotto controllo l’insufficienza cardiaca o, in alcuni casi, gli antinfiammatori.

Da non sottovalutare anche la presenza di stress, che – creando delle alterazioni ormonali – può provoare la disfunzione erettile. Tra le altre numerose cause ve ne sono alcune più specifiche, come le malattie (o gli interventi chirurgici) che interessano la prostata oppure le infezioni urinarie.
In caso di mancanza di particolari sindromi, i rimedi per la disfunzione erettile sono semplici: ridurre lo stress, fare attività fisica e seguire una dieta sana ed equilibrata.