Passione sterlina

Siete appassionati di sterlina? Volete sapere tutto sulla moneta britannica? Su sterlina.net troverete studi approfonditi sugli effetti della Brexit sull’andamento della sterlina, i massimi e i minimi storici, consigli su come fare trading on line utilizzando la sterlina e curiosità su questa moneta moderna dal fascino antichissimo.

Il nome della sterlina

La parola sterlina deriva dall’inglese pound of sterling silver che nell’antichità indicava l’unità di misura di una libbra d’argento utilizzata per le transazioni economiche. Col tempo gli inglesi hanno iniziato a definire la moneta soltanto con il termine di pound mentre noi italiani abbiamo scelto di riferirci al soldo in uso nella Gran Bretagna come sterlina. Ma gli anglosassoni non riconoscono il termine sterlina, preferendo sempre parlare di pound che letteralmente significa libbra, lira.

La storia della sterlina

La sterlina è una moneta antichissima: si utilizza fin dal 1158 con un sistema di cambio aureo, il gold standard, che ne fa la più utilizzata negli scambi internazionali dopo il dollaro americano. Attualemente la sterlina britannica è la valuta ufficiale del Regno Unito e ha corso legale in tutte le dipendenze della Corona come le isole di Jersey, Guernsey, Georgia del Sud e isole Sandwich Meridionali, Isola di Man, Antartide britannica e Tristan da Cunha.

Tasso di cambio

Il tasso di cambio della sterlina varia ogni giorno: mediamente un euro vale intorno agli 0.8 pence.

La banconota e i centesimi

Il simbolo della sterlina è £ e deriva dalla L corsiva del latino Libra. Quando invece si fa riferimento alla parola pound si usa la sigla lb. Le banconote in sterline sono suddivise in quattro tagli: 5 £, 10 £, 20 £ e 50 £. Sul taglio da 5 £ ci sono la Regina Elisabetta II e Elizabeth Fry, sul taglio da 10 £ ci sono la Regina Elisabetta II e Charles Darwin, sulla banconota da 20 £ oltre alla sovrana c’è Edward Elgar mentre su quello da 50 £ è raffigurato John Houblon Blank. I decimali sono i penny: una sterlina vale 100 pence e si indica con il simbolo p.